marketing integrato

Marketing integrato

Cosa intendiamo quando parliamo di marketing integrato?
Nell’articolo precedente abbiamo visto come sia importante definire il nostro target di potenziali clienti.
Identificarli e trovare gli strumenti e le modalità migliori per dare avvio ad una comunicazione efficace è una priorità per ogni azienda.

Il marketing integrato risponde a questa esigenza.
Gli strumenti comunicativi che oggi abbiamo a disposizione sono molti, dai classici ai social media, e ognuno dei questi trova il suo posto all’interno di una campagna pubblicitaria.

Marketing Integrato

Un sito web aziendale con contenuti sempre aggiornati, attività di blogging d’approfondimento, post mirati su social come Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e Linkedin, ma anche attività di mailmarketing, locandine, banner o cartelloni pubblicitari, brochure e gadget, si sono dimostrati tutti mezzi efficaci se utilizzati creativamente ma soprattutto in sinergia.
In questo momento storico l’approccio integrato al marketing è più che mai indispensabile:

  • Definisci i tuo obiettivi.
  • Definisci il target a cui ti vuoi rivolgere
  • Utilizza più strumenti di comunicazione
  • Fai in modo che il tipo di comunicazione su tutti mezzi sia fluido e coeso
  • Segui il percorso del cliente: da quando entra in contatto con la tua impresa a quando stabilisce una relazione commerciale

La multicanalità è il paradigma principale: i clienti guardano, confrontano e scelgono i prodotti attraverso tutti i mezzi a loro disposizione. Raggiungerli nei vari contesti e fare in modo che sia il consumatore a cercare la nostra azienda su Facebook, dopo aver magari ascoltato o visto una pubblicità televisiva o radiofonica, dev’essere l’obiettivo di una più ampia strategia di comunicazione integrata.

Marketing Integrato

Due esempi di marketing integrato che hanno avuto successo:

  • Pinterest: attraverso la funzione Buyable Pin, (i pin che permettono di acquistare direttamente su Pinterest), una società produttrice di vernice spray, la Krylon, ha fatto in questo modo: durante uno dei più grandi mercatini al mondo ha chiamato degli esperti del fai da te per acquistare e trasformare oggetti di poco valore in modo originale. Gli stessi oggetti sono stati venduti poi su Pinterest con un guadagno di 2.7 milioni di dollari oltre alla crescita esponenziale del numero di follower sul social.
  • Facebook: interattività con il consumatore.
    Nella stazione centrale di Stoccolma, il brand Ariel, marca di detersivi, ha messo a punto un’installazione particolare. Una sorta di curiosa macchina spara-macchie. Il gioco, che veniva attivato dai clienti su Facebook, consisteva nello sparare macchie di cioccolata e Ketchup su magliette bianche in movimento. Alla persona che riusciva a centrare l’obiettivo veniva regalata la maglietta, ovviamente lavata da Ariel con i suoi prodotti. Furono moltissimi a partecepare e la promozione attraverso i social ebbe grande successo.

Abbiamo messo a punto nei nostri 25anni di attività, un servizio di marketing integrato per le piccole, medie e grandi aziende che vogliono pubblicizzare il loro marchio attraverso il merchandising di abbigliamento e l’oggettistica.

La nostra ampia rete di fornitori e la possibilità di organizzare la logistica dai nostri magazzini (stoccaggio e consegna merci) ci permette di soddisfare le vostre più svariate richieste.

In una prima fase di progettazione decideremo insieme a voi la linea da seguire: dalla scelta dell’articolo giusto per promuovere la vostra azienda, alle modalità di personalizzazione di oggetti e abbigliamento, alle strategie di comunicazione.
Nella seconda fase commercializzeremo il vostro prodotto attraverso i canali tradizionali B2B (fiere o manifestazioni di settore) e online, attraverso una piattaforma di gestione degli ecommerce:

Possiamo creare il vostro dominio personalizzato, seguirvi nella scelta degli oggetti da proporre, monitorare e incrementare lo sviluppo del vostro e-commerce, progettare insieme a voi e gestire la vostra campagna pubblicitaria online e offline.

A presto con il prossimo articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *