gadget tecnologici

Internet of Things, Wearable Objects e PTO

Viviamo in un mondo tecnologico e connesso, abbiamo imparato a sfruttare la tecnologia per il nostro lavoro, la nostra socialità e divertimento.

Quando immaginiamo il nostro futuro, ci immaginiamo sempre più connessi, in realtà in cui gli oggetti saranno essi stessi connessi, con noi e tra di loro. Eppure questo mondo esiste già.

È quello dell’Internet of Things, un mondo in forte espansione.

mondo gadget

Il termine IoT (Internet of Things) viene coniato nel 1999 da Kevin Ashton, un ricercatore del MIT, Massachussets Institute of Technology, durante una presentazione alla Procter and Gamble (Compagnia statunitense di beni di consumo)

Eppure questo nuovo termine assume in sé concetti di cui in realtà si parlava già da molto tempo, praticamente dalla nascita di Internet.

Di che si tratta?

IoT sta per un insieme molto vario di tecnologie che consentono di collegare a Internet qualunque tipo di oggetto, attraverso l’uso di sensori in grado di raccogliere dati e trasformarli nelle informazioni che ci servono a svolgere azioni.

Ci sono dispositivi Iot che, nelle nostre città, ci informano sulla qualità dell’aria, il traffico, il numero di persone presenti su una pensilina in attesa del tram…

Le più consolidate sono quelle legate alla videosorveglianza e alla sicurezza nelle smart home, alla tracciabilità degli oggetti di valore e al monitoraggio del traffico cittadino in ambito smart city.

Sono molte però le potenzialità di queste tecnologie sviluppate solo sperimentalmente o in fase embrionale di sviluppo. Questi gli ambiti interessati:

Domotica ( la tecnologia applicata alle case, per gestire ad esempio frigoriferi, lavatrici, il telefono…)

Robotica (ingegneria e tecnologia che permettono di far fare ai robot compiti che oggi svolgono gli esseri umani.)

Avionica (tecnologia applicata agli aerei, ad esempio sistemi di comunicazione sugli aerei, autopilota )

Industria automobilistica ( tecnologia che studia nuove applicazioni per le auto: per esempio le automobili “intelligenti”, capaci di guidare da sole ed assistere il guidatore)

Industria Biomedica ( l’IoT applicato alla medicina, come la gestione remota dei pazienti, o gli interventi chirurgici fatti a distanza)

città gadget

Il futuro come lo immaginiamo dunque, è anche ora.

Fanno parte delle tecnologie IoT per esempio gli smartwatch, i braccialetti connessi ad App che ci forniscono informazioni sul nostro stato di salute, monitorano i nostri progressi nello sport, ci avvisano di impegni importanti; gli auricolari senza filo, in grado di tracciare il percorso che facciamo durante la corsa e di memorizzare la nostra musica preferita o le mini card da inserire all’interno del portafoglio per rintracciarlo in caso non lo trovassimo più.

I Wearable Gadget sono approdati alla quotidianità.

info gadget

Di questi oggetti ce ne sono per tutte le tasche e per ogni esigenza, ce ne sono di strani e divertenti o sofisticati e utili. Molte aziende dal 2014 ad oggi stanno scegliendo i Wearable Objects come oggetti promozionali e dato l’espansione che sta avendo questo mercato, pare proprio il caso di farsi qualche idea su quello che potrebbe essere il gadget weareble per promuovere la tua azienda.

Questo sotto un esempio di realizzazione per Herbalife.

gadget roma

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *